Curiosità

/Curiosità
­
28 28 gennaio 2016

L’incredibile storia dei giorni della Merla

Di |28 gennaio 2016|Curiosità|0 Commenti

Tanto tempo fa il mese di Gennaio aveva solo 28 giorni, era un mese freddissimo e una coltre bianca ricopriva la terra, bianchi erano anche i merli.

Dopo quel periodo di freddo intenso i merli sbucavano fuori dai loro nidi contenti che arrivasse la primavera e che il tempo diventasse più mite.

Un Gennaio però l’inverno decise […]

22 22 gennaio 2016

IL VERO VOLTO DELLA GIUBIANA

Di |22 gennaio 2016|Curiosità|0 Commenti

Forse non tutti sanno che dietro l’immagine malefica e da strega della Giubiana si nasconde un altro volto.

L’ultimo Giovedì del mese di Gennaio si è soliti in Brianza e non solo, bruciare un fantoccio dalle sembianze di strega, per scacciare lo spirito dell’Inverno.

Le leggende dietro le quali si cela la vera storia della Giubiana sono […]

21 21 dicembre 2015

“Ul pan del Toni”

Di |21 dicembre 2015|Curiosità|0 Commenti

Le storie legate alla nascita del Panettone sfumano in leggende. Ce ne sono parecchie tramandate ma a me piace questa, romantica e dal sapore dolce, proprio come il nostro Panettone:

 

 

 

 

Toni, era un romantico panettiere, innamorato da sempre della bella Lucia.

Quando la vedeva passare dinnanzi a lui, il cuore cominciava a ballare nel petto, le mani […]

7 7 ottobre 2015

“La casa Rossa”

Di |7 ottobre 2015|Curiosità|0 Commenti

“Con intima gioia fra le delizie dei monti
lungi dagli allettamenti della città
Felice Giuseppe De Vecchi
per se’, per i suoi, per gli amici
questa villa edificò l’anno 1856”.

La villa De Vecchi o “Casa Rossa” incastonata a est del lago di Como, precisamente a Bindo, frazione di Cortenova è un’antica villa barocca ormai in rovina e si dice […]

27 27 luglio 2015

“Viaggio in Brianza” di Stendhal

Di |27 luglio 2015|Curiosità, Senza categoria|0 Commenti

Stendhal (pseudonimo di Henri-Marie Beyle, Grenoble 1783 – Parigi 1842) trascorse in Italia diciassette anni, quasi un terzo della sua vita. L’autore francese ebbe sempre un forte senso di appartenenza al Bel Paese, basti pensare che sulla tomba del cimitero di Montmartre l’epigrafe scritta da lui stesso recita: “Arrigo Beyle – milanese – scrisse, amò, […]

30 30 giugno 2015

“El principin piscinin”

Di |30 giugno 2015|Curiosità|0 Commenti

“La tradizione è la custodia del fuoco, non l’adorazione della cenere.”
Lao Tzu

I giovani sono sempre meno tradizionali, conoscono sempre meno della cultura del loro territorio. La maggioranza dei ragazzi del nord Italia non parla più il dialetto. Anzi… si insegna loro a disprezzare le tradizioni come cose da vecchi e da “sfigati”. Per fortuna c’è […]

24 24 giugno 2015

San Giovanni Battista

Di |24 giugno 2015|Curiosità, Senza categoria|0 Commenti

“Io sono la voce di uno che grida nel deserto”
San Giovanni Battista
Oggi, 24 giugno, si celebra la nascita di San Giovanni Battista. Sono i Vangeli a dirci che era figlio di Zaccaria e di Elisabetta e che fu generato quando i genitori erano in tarda età. Zaccaria era della classe di Abia, Elisabetta discendeva da […]

18 18 giugno 2015

“Ersilia, anima errante”

Di |18 giugno 2015|Curiosità, Senza categoria|0 Commenti

“Sono al mondo per stupirmi. ”
Johann Wolfgang Goethe
 

Così i bambini giocano a non ridere per primi guardandosi negli occhi e alcuni sono così bravi che diventano tristi
per la vita intera. E alcuni sono “tristi” per l’eternità. Come accade ad Ersilia Borromeo, nata nel 1918 e scomparsa nel 1919.

A Cesano Maderno esiste un magnifico parco che […]

8 8 giugno 2015

“Miti e Leggende in Brianza”

Di |8 giugno 2015|Curiosità|1 Commento

“LA FONTANA DEL GUERCIO” Carugo

Il termine dialettale “Guercc? può avere due significati: guercio, oppure potrebbe derivare da sguercc: storpio.
Nel primo caso, se si pensa al “guercio?, è immediato il collegamento con il dio Odino dei Germani, che si narra avesse gettato un proprio occhio nella fonte di Mimir per avere in cambio il dono della […]

13 13 maggio 2015

I CONFINI CON LA FOLLIA “Un viaggio nel manicomio fantasma”

Di |13 maggio 2015|Curiosità|1 Commento

“…ed aspettavamo lì, sul ciglio della porta, aspettavamo di vedere i matti. Ed alla fine passavano, in fila per due, con le loro casacche grigie, passavano per andare in città… noi non avevamo l’uomo nero per spaventare i bambini, avevamo i matti di Mombello?

Chi disegna i confini tra la follia e la normalità? questo io mi chiedo.

Un […]